Steven Isserlis torna in libreria con il volume “Le suites per violoncello di J. S., Edizioni Curci. Il noto violoncellista inglese, vincitore del prestigioso Gramophone Award nel 2007 per l’interpretazione del capolavoro bachiano, accompagna il lettore in un appassionante viaggio tra le pagine di musica immortali.

“Le Suites per violoncello di J.S.Bach” di Steven Isserlis, Edizioni Curci

Le sei Suites per violoncello di Johann Sebastian Bach (Eisenach, 31 marzo 1685 – Lipsia, 28 luglio 1750) sono tra le composizioni più amate del repertorio musicale classico. Rimaste per lo più sconosciute per quasi duecento anni, lungo i secoli hanno acquisito un’aura di mistero, accresciuta dalla mancanza di un manoscritto di Bach e di informazioni precise sulle circostanze della loro composizione. Per la loro bellezza continuano ad affascinare il pubblico di tutto il mondo: per i violoncellisti, così come per molti ascoltatori, rappresentano una vera e propria bibbia musicale.
«Questo libro – scrive Isserlis nell’introduzione – è destinato agli amanti della musica di tutti i generi e livelli, dall’ascoltatore occasionale al musicista professionista. Il mio scopo è semplicemente quello di amplificare, se possibile, il godimento e la comprensione di chi ascolta le Suites per violoncello di Bach, offrendo le mie personalissime osservazioni sulla musica».
In queste pagine il violoncellista mette a frutto la sua profonda esperienza di interprete per illuminare con prosa brillante e acute osservazioni quelli che soltanto in apparenza sono semplici movimenti di danza, ma che invece
si svelano come tappe di un viaggio spirituale d’elezione, dalla gioia alla tragedia, per concludere infine nel giubilo del trionfo.

Steven Isserlis (Londra, 1958), violoncellista tra i più acclamati del nostro tempo e CBE (Commander of the Order of the British Empire), spazia dalla musica barocca a quella contemporanea. Suona con le più importanti orchestre del mondo ed ha eseguito molte prime assolute. Isserlis coniuga brillantemente la sua attività di violoncellista solista e camerista con quella di scrittore e divulgatore. I suoi libri “Perché Beethoven lanciò lo stufato”, “Perché Ciajkovskij si nascose sotto il divano”, “Consigli ai giovani musicisti di Robert Schumann” sono pubblicati in Italia da Edizioni Curci e sono best seller anche in Inghilterra e negli Stati Uniti.
Nei primi due volumi Steven Isserlis riesce a coinvolgere il lettore nel mondo dei più grandi compositori con la sua arguta vivacità, raccontandone le vicende biografiche e descrivendone le opere più significative in modo dettagliato ma accessibile. Traboccanti di notizie, aneddoti, curiosità e illustrazioni, sono una lettura appassionante e divertente per i giovani di tutte le età. Nel libro “Consigli ai giovani musicisti o Regole di vita musicale di Robert Schumann”, il violoncellista inglese presenta il celebre compendio di aforismi e insegnamenti che il compositore indirizzò ai giovani studenti di musica, e ne traghetta il suo prezioso messaggio dall’Ottocento ai giorni nostri.